Geometra CILA Sanatoria Roma Comunicazione Inizio Lavori in Sanatoria

La CILA Sanatoria è un progetto di lavori di manutenzione straordinaria già eseguiti (anche dai precedenti proprietari). Con l’entrata in vigore del Decreto Legge 31/05/2010 n° 78 art. 19 viene introdotto l’obbligo di conformità dello stato di fatto con i dati catastali e le planimetrie catastali presenti in Catasto. Il notaio deve al momento della stipula fare le opportune verifiche, pena la nullità dell’atto relativo al trasferimento dei diritti reali.
La Comunicazione Inizio Lavori Asseverata CILA Sanatoria o Tardiva va presentata nel Comune di appartenenza dell’immobile. I lavori edili possono essere ancora in corso oppure ultimati. Nel caso in cui ci si dovesse trovare in questa casistica si dovrà procedere con la regolarizzazione al Comune. Successivamente va fatta la comunicazione al Catasto con la modifica della planimetria.

La CILA Sanatoria deve essere obbligatoriamente predisposta da un Geometra tecnico abilitato completa di progetto ante operam e post operam, relazione tecnica asseverata delle opere e documentazione fotografica dello stato dei luoghi.

Quali documenti devo essere presentati al Comune di Roma per CILA in sanatoria?

  1. Atto di proprietà;
  2. Copia del Documento di Identità di un avente diritto sull’immobile;
  3. Titoli abilitativi dell’immobile (condono e/o progetto di costruzione) oppure planimetria d’impianto;
  4. Eventuali progetti di ristrutturazioni intercorsi tra la data di costruzione ed oggi;
  5. Documentazione catastale attuale (visura e planimetria);
  6. Relazione e Progetto ante/post operam a firma di un tecnico abilitato con la documentazione fotografica dello stato attuale;

Quali sono le tempistiche e quanto costa la C.I.L.A. di lavori già eseguiti a Roma e Provincia?

Per elaborare e presentare il progetto in sanatoria Roma in generale occorre una settimana lavorativa.
Il costo per elaborare il progetto della Cila in sanatoria e consegnarlo al comune è compreso tra €330,00 e €700,00 + cassa geometri 5%. Il prezzo è stabilito in base alla difficoltà ed il tempo impiegato. Purtroppo non tutti i casi sono uguali quindi è impossibile ottenere un prezzo standard. Andrebbe fatto un prezzo specifico per ogni caso dopo aver preso visione dei documenti.

Per sopralluogo Geometra Massari chiamare

0694800994

Leggi cosa pensano altri utenti che hanno già effettuato un acquisto nella pagina delle Recensioni.

Sanzione per la presentazione di CILA Sanatoria Roma

La sanzione prevista per mancata presentazione della C.I.L.A. sono contenute nell’art. 5 comma 7 della Legge n. 73 del 22.05.2010.
La sanzione pecuniaria nel Comune di Roma nel caso di presentazione della C.I.L.A. Sanatoria quindi ad opere compiute è di € 1000,00 oltre a € 251,24 di diritti di segreteria di deposito progetto. Tale sanzione è ridotta di due terzi (-€ 666,67) quando la comunicazione, sia pure tardiva, viene fatta spontaneamente e l’intervento è in corso di esecuzione, pertanto il versamento della sanzione pecuniaria è pari a € 333,33. Alla sanzione vanno sommato l’onorario del Geometra.

Devo fare un accatastamento dopo aver presentato la CILA al Comune?

I casi in cui è obbligatorio effettuare una variazione catastale dell’immobile (DOCFA), successivamente ad una ristrutturazione, sono definiti dalla Legge 311/2004 art. 1 c. 336-340  e dalla Circolare 1/2006 dell’Agenzia del Territorio. In generale, è obbligatorio nel caso di modifiche murarie. (spostamento tramezzi interni). Consiglio di leggere anche il mio articolo dedicato alla variazione catastale che dovrà essere fatta entro 30 giorni dalla presentazione del progetto in sanatoria.

<<< Approfondimento Obbligo di Accatastamento >>>

8 commenti

  1. Grazie per avermi risposto. Le ripeto che non ho spostato nessun tramezzo ne modificato la planimetria ne creato ne spostato alcun scarico o tubo dell’appartamento. Nei confronti del condominio?

    • Consideri che sono opere interne quindi nei confronti del condominio non dovrà fare nulla.
      Anche se non ha spostato tramezzi nel suo caso ha comunque fatto un illecito edilizio e pertanto dovrà consegnare al Comune un progetto in sanatoria. Se giarda bene la planimetria l’ha modificata spostando la cucina. Ora che è informato dei fatti spero faccia valere i suoi diritti.

  2. Salve,
    mi scusi ho una domanda.

    Sto acquistando un immobile del 1954 che presenta, su planimetria catastale, una difformità rispetto allo stato di fatto. Nella planimetria non sono indicate due finestrelle del bagno e ripostiglio che danno in chiostrina ma che tuttavia sono presenti su tutta la colonna degli appartamenti. E’ stato richiesto il progetto originario al comune di Roma e sul progetto originario sono presenti le finestre. Che pratica bisogna fare in questo caso? CILA o soltanto esatta rappresentazione grafica?

    Secondo problema. Sulla planimetria e nello stato di fatto c’è un balcone quadrato (orientativamente; è presente lo stesso balcone su tutti gli appartamenti). Sul progetto originario del comune invece il balcone è più grande. In questo caso cosa bisogna fare? Sempre CILA?

    Grazie mille,
    Filippo

    • Essendo quindi le finestre legittimate va corretta soltanto la planimetria catastale. Se il balcone non è troppo grande per me è legittimato anche esso….il notaio però la penserà come me?

  3. Buongiorno,
    innanzitutto congratulazioni per la sua professionalità.
    le volevo chiedere se la CILA a sanatoria ha un suo iter di approvazione al comune e nel caso in cui le opere fossero già state eseguite, se potrebbe essere non approvata.
    La ringrazio anticipatamente.
    Saluti
    Giovanni

    • La CILA in sanatoria è soltanto una comunicazione al comune delle opere interne che sono state già eseguite quindi non può essere rigettata.
      Il tecnico che firma il progetto si assume la responsabilità che le modifiche rispettino le normative urbanistiche ed igienico sanitarie.

  4. Buongiorno,
    oggi ho pagato per la cila in sanatoria, nel comune di Roma e devo fare il rogito tra un mese e presentare la documentazione al notaio , poichè il compratore deve richiedere un mutuo. Quali sono i tempi per avere la documentazione.
    Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblica il Commento