Glossario Immobiliare “M”

Macello
Locali o edificio attrezzato (pubblico o privato) dove si provvede alla macellazione del bestiame.

Macrointorno territoriale
Ambito territoriale rappresentato dal quartiere o dalla zona in cui l’immobile è posizionato e nel quale esiste omogeneità socioeconomica e dove le tipologie degli immobili presenti sono caratterizzate generalmente da uniformità strutturale e di apprezzamento.

Magazzino
Struttura a destinazione terziaria, ovvero unità immobiliare generalmente ubicata al piano terra, interrato o seminterrato di edifici residenziali, commerciali o rurali, utilizzata a deposito merci.

Maglia dei Punti Fiduciali (catastali)
Maglia costituita per vincolare il rilievo di aggiornamento topografico ad una serie di punti materializzati ed univocamente definiti, nonché per limitare il rilievo a porzioni di territorio sufficienti a contenere l’oggetto dell’aggiornamento, permettendo in tal modo il ripristino dei vertici delle nuove dividenti.

Magrone
Calcestruzzo con bassa dosatura di cemento, adatto per sottofondi e riempimenti.

Maiolicato
Fascia di muro o di parete ricoperta di piastrelli di maioliche.

Malga
Costruzione tipica adibita ad abitazione per i pastori nel periodo estivo, può comprendere il ricovero per il bestiame ed eventualmente attrezzata per la produzione casearia.

Malta
Impasto plastico di acqua, sabbia ed un legante, impiegato come cementante nelle costruzioni edilizie.

Mancorrente
Vedi corrimano.

Mandato
Contratto per il quale una parte si obbliga – gratuitamente o mediante compenso- a compiere uno o più affari per contro di un’altra da cui ne ha ricevuto l’incarico. Dicesi mandante che da l’incarico, mandatario o procuratore chi lo riceve.

Maneggio
Impianto sportivo dove vengono addestrati cavalli e cavalieri.

Maniglia
Elemento di metallo o di altro materiale di foggia diversa, applicata generalmente ai battenti delle porte, sportelli, finestre o altro, necessario per aprire, chiudere, sollevare o tirare.

Mansarda
Ambiente sito sopra il piano di imposta e la sagoma del tetto, che assume generalmente una forma spiovente e che viene adeguatamente finestrato nelle falde più inclinate per illuminare ed aerare i vani sottotetto.

Manutenzione
Interventi edilizi per la riparazione, rinnovamento e/o sostituzione di parti degli edifici ovvero tutte le operazioni necessarie per garantire il sicuro e previsto funzionamento dell’impianto e dei suoi componenti dopo l’ultimazione dell’installazione e per tutto il suo ciclo di vita.

Manutenzione ciclica di un immobile
Manutenzione periodica di un immobile in base a cicli di utilizzo predeterminati o a piani di manutenzione.

Manutenzione ordinaria
Opere di riparazione, rinnovamento e sostituzione delle finiture degli edifici e quelle necessarie ad integrare o mantenere in efficienza gli impianti tecnologici esistenti. Sono limitate alle finiture di immobili attraverso opere di riparazione dell’esistente e riguardano:
– sostituzione integrale o parziale di pavimenti e relative opere di finitura e conservazione;
– rivestimenti e tinteggiature di prospetti esterni senza modifiche ai materiali;
– sostituzione di tegole ed altre parti accessorie deteriorate per lo smaltimento delle acque, rinnovo delle impermeabilizzazioni;
– riparazioni di balconi, terrazze e relative pavimentazioni;
– riparazioni di recinzioni;
– sostituzione di infissi esterni e serramenti o persiane con serrande, senza modifica delle tipologia dell’infisso.
Manutenzione ordinaria dell’impianto termico
Operazioni specificamente previste nei libretti d’uso e manutenzione degli apparecchi e
componenti che possono essere effettuate in luogo con strumenti ed attrezzature di corredo agli
apparecchi e componenti stessi e che comportino l’impiego di attrezzature e di materiali di
consumo d’uso corrente.

Manutenzione preventiva di un immobile
Manutenzione effettuata ad intervallo predeterminati volta a ridurre la probabilità di guasto o danneggiamento ovvero il degrado dell’immobile stesso.

Manutenzione straordinaria
Opere e modifiche necessarie per rinnovare e sostituire parti anche strutturali degli edifici, inclusi i fabbricati rurali, nonché per realizzare ed integrare i servizi igienico-sanitari e tecnologici, sempre che non alterino i volumi e le superfici delle singole unità immobiliari e non comportino modifiche delle destinazioni di uso e riguardano:
– sostituzione di infissi interni ed esterni e serramenti o persiane con serrande, con modifica di materiale o di tipologia dell’infisso;
– realizzazione ed adeguamento di opere accessorie e pertinenziali che non comportino aumento di volumi o di superfici utili, realizzazione di volumi tecnici, scale di sicurezza, canne fumarie;
– realizzazione di chiusure o aperture interne che non modifichino le schema distributivo delle unità immobiliari e dell’edificio;
– sostituzione di solai interpiano o di copertura con materiali diversi dai preesistenti;
– sostituzione di tramezzi interni, senza alterazione della tipologia dell’unità immobiliare;
– rifacimento di scale e rampe;
– realizzazione di recinzioni, muri di cinta e cancellate.

Manutenzione straordinaria dell’impianto termico
Interventi atti a ricondurre il funzionamento dell’impianto a quello previsto dal progetto e/o dalla normativa vigente mediante il ricorso, in tutto o in parte, a mezzi, attrezzature, strumentazioni, riparazioni, ricambi di parti, ripristini, revisione o sostituzione di apparecchi o componenti dell’impianto termico.

Mappa
Carta topografica speciale a grande scala e rappresentazione planimetrica delle particelle catastali. E’ l’elaborato ideato e formato per concretizzare il significato geometrico del Nuovo catasto terreni.

Mappa urbana
Rappresentazione grafica della situazione particellare della proprietà edilizia di un centro edificato.

Marcapiano
Striscia o leggera cornice che all’esterno di un edificio segna il livello dei vari piani che lo costituiscono.

Marciapiede
Parte della strada riservata ai pedoni, generalmente rialzata rispetto al piano viabile.

Marmorino
Intonaco di finitura, ad imitazione del marmo, sia nella composizione che nell’effetto finale.

Marmorino bianco naturale
Marmorino privo di alcun tipo di pigmento, colorato e non, composto di calce spenta e polvere di marmo molto fine tale da essere malleabile.

Marra
Attrezzo edilizio simile ad una zappa usato per mescolare e stemperare la calce.

Maschio
Tratto di muro che unisce i contrafforti nei muri di sostegno dei terrapieni, ovvero la parte più elevata e più fortificata di un castello o di una fortezza, dominante l’ingresso principale ed organizzata per sostenere la difesa dell’intero complesso.

Maso
Complesso agricolo delle zone alpine orientali costituito dalla casa colonica, dal fondo rustico, dalle strutture per l’allevamento del bestiame e dalle attrezzature agricole.

Massello

Parte più interna, dura e compatta del tronco di un albero; viene definita “lavorazione a massello”
quella effettuata sul blocco di legno ricavata dal taglio del tronco.

Masseria/casa colonica
Azienda rustica tipica costituita da casa colonica fondo rustico e attrezzature per la sua conduzione e per l’allevamento del bestiame, condotta da un “massaio”.

Massicciata
Parte del corpo stradale formata da uno strato di ghiaia e pietrisco convenientemente compresso in modo da ottenere una superficie sufficientemente liscia e resistente al carreggio.

Massimo affollamento ipotizzabile. (ai fini antincendio)
Numero di persone ammesso in un compartimento. E’ determinato dal prodotto della densità di affollamento per la superficie lorda del pavimento.

Mattone a vista
Mattone disposto su una parete esterna, sul quale non viene posto intonaco.

Mausoleo
Imponente costruzione monumentale funeraria.

Mazzetta
Piano verticale tra gli stipiti e la battuta dei vani, ovvero ognuna delle due spallette laterali del vano della finestra alle quali viene fissatoli telaio.

Media campionaria
Media aritmetica dei valori costituenti il campione rilevato.

Media pesata
Media di n elementi, ciascuno dei quali interviene nel calcolo moltiplicato per il proprio peso.

Mediana
Numero che occupa la posizione centrale di un insieme di numeri.

Mensa
Ambiente o struttura che per le sue caratteristiche distributive, per le sue attrezzature ed impianti è destinato al ristoro ed al pranzo.

Mensola
Elemento orizzontale che sporge rispetto ad una superficie verticale, ad esempio una parete, con la funzione di sorreggere carichi aggettanti. Come elemento architettonico negli edifici, la mensola può sorreggere altri elementi come archi,
balconi, colonne o altro. In genere, la mensola viene integrata direttamente nel muro durante la sua costruzione, anche se in casi più rari è possibile che venga fissata in seguito.

Mercato

Spazio aperto attrezzato o strutture edilizie specifiche destinate allo scambio delle merci.

Merlo
Motivo a dentelli per coronamento di torri, castelli e similari.

Metodo sintetico comparativo
Procedimento di stima che consiste nella determinazione del valore di un bene economico mediante paragone con altri beni aventi le stesse caratteristiche, ubicati nella medesima zona, ovvero in zone limitrofe di cui sono noti i valori o i prezzi determinati in condizioni ordinarie di mercato. Si tratta di un procedimento di stima, sovente monoparametrico, quindi applicato sulla base di un unico parametro o caratteristica immobiliare (esempio l’unità di consistenza: metro quadrato, metro cubo, ecc.), che rientra nel metodo di confronto di mercato o market comparison approach
(MCA).

Microclima
Clima locale, determinato dalla presenza di specifici elementi ambientali.

Microintorno territoriale
Porzione territoriale sita nelle immediate vicinanze del complesso immobiliare o dell’unità immobiliare di cui ne determina le caratteristiche estrinseche.

Microzona catastale
Porzione del territorio comunale ovvero di zona censuaria che presenta omogeneità nei caratteri di posizione, urbanistici, storico-ambientali, socio-economici, nonché nella dotazioni di servizi e infrastrutture urbane. È individuata da uno o più fogli contigui, o parte di essi, facenti parte della mappa catastale ed appartenenti allo stesso comune.

Miglioramenti fondiari
Investimenti effettuati per la manutenzione straordinaria e per il potenziamento delle strutture fondiarie.

M/SAU
Miglioramenti fondiari per ettaro: esprime il valore di tutte quelle lavorazioni, spesso condotte in economia, destinate a valorizzare il capitale fondiario (es. opere di drenaggio, recinzioni, laghetti per irrigazione, ecc.), e fornisce un indice della “dinamicità” aziendale intesa come volontà di migliorare le proprie dotazioni strutturali. Rientrano nella categoria miglioramenti fondiari anche le lavorazioni di reimpianto (frutteti, vite, olivo, ecc.) legate a cicli biologici e non a strategie aziendali.

Misurazione
Confronto, diretto o indiretto, di una grandezza fisica con la sua unità di misura, allo scopo di determinarne la consistenza e/o il valore.

Misure di salvaguardia
Si suddividono in tre categorie. Misure ordinarie: potere del sindaco di sospendere ogni determinazione su domande presentate per non pregiudicare il Piano regolatore generale adottato; sono obbligatorie e non discrezionali e durano cinque anni; con l’approvazione perdono efficacia e non possono essere reiterate. Misure eccezionali: emesse dalla Regione, su proposta del Sindaco, per sospendere lavori di trasformazione del territorio in atto. Sono discrezionali.

Misure
legislative: previste da leggi ordinarie o regionali, introdotte dalla c.d. “legge Galasso” per l’inedificabilità di certe aree (vedi il Codice dei BB.CC.AA.PP.).

Moda
Numero che ha la maggior frequenza in una serie di numeri.

Modanatura
Elemento architettonico ornamentale, utilizzato anche con funzione protettiva contro lo scorrimento della pioggia sulle facciate, costituito generalmente da una fascia aggettante variamente sagomata.

Modulo di uscita (ai fini antincendio)
Unità di misura della larghezza delle vie di uscita. Esprime la larghezza media occupata da una persona e si assume uguale a 60 cm.

Monastero
Edificio per comunità religiose.

Monofora

Finestra ad una sola apertura.

Monolite
Costruzione, o sua parte, ricavata da un solo blocco di pietra..

Montacarichi
Impianto di sollevamento di carichi destinato al trasporto verticale di merci e materiali.

Mosaico
Composizione decorativa di parete o pavimento, a tasselli di pietra, ceramica o vetro variamente colorati e tra loro commessi con mastice o cemento

Moschea
Edificio destinato al culto dell’Islam.

Mostra
Cornice che inquadra il vano di una porta o di una finestra nella parte esterna ed interna.

Motel
Impresa alberghiera che offre i suoi servizi a coloro che principalmente viaggiano su automezzi.

Muffola
Camera del forno costituita da mattoni refrattari, che serve a proteggere gli oggetti dal contatto diretto dal fuoco.

Mulino
Complesso edilizio di natura agricola costituito da attrezzature e strutture atte alla macinazione dei cereali.

Multiproprietà
Diritto di godimento perpetuo e periodico di un immobile da parte di più soggetti che ha luogo quando un partecipante acquista una quota di un appartamento facente parte di un compendio immobiliare. L’acquirente ha il diritto di usufruire dell’immobile, comprensivo delle parti comuni, perpetuamente, ma solo per un determinato periodo dell’anno (generalmente una settimana). I diritti dei multi-proprietari sono identici a quelli di chi ha la proprietà nella sua interezza, per cui la quota può alienarsi, affittarsi, passare in successione.

Murales
Decorazioni murali.

Muro
Parete verticale interna o esterna appartenente ad edifici o unità immobiliari generalmente avente funzioni portanti e/o divisorie.

Muro a secco
Muro di pietra, conci, mattoni realizzato senza materiale legante.

Muro di sostegno

Muro destinato a sopportare una spinta laterale provocata generalmente dal terreno.

Muro di Spina
Muro disposto secondo l’asse longitudinale all’interno di un organismo architettonico o di una costruzione.

Muro divisorio
Muro che separa i vari ambienti di una struttura edilizia.

Muro maestro
Muro principale di un edificio che va dalle fondamenta al tetto.

Muscolatura
Tecnica edilizia che consiste nell’applicare nell’altorilievo l’intonaco grezzo allo scheletro portante, dando origine al progetto ornamentale.

Museo
Luogo o costruzione dove vengono custodite opere d’arte.

Mutulo
Mensola posizionata sotto il gocciolatoio.

Mutuo
Contratto con il quale un soggetto (mutuante) consegna ad un soggetto (mutuatario) una determinata quantità di denaro che quest’ultimo si impegna a restituire maggiorata degli interessi pattuiti in un determinato periodo di tempo, ovvero prestito a scadenza differita che prevede la restituzione a cadenza periodica di aliquote di capitale ed il pagamento di interessi a scalare. I mutui possono essere a tasso fisso, variabile o misto a seconda che gli interessi da pagare siano
sempre gli stessi o cambino nel tempo.

Mutuo a tasso fisso
Tipologia di mutuo che presenta una rata prefissata al momento della stipula.

Mutuo a tasso variabile
Tipologia di mutuo il cui tasso varia a seconda del variare dei parametri di riferimento.

Mutuo indicizzato
Vedi mutuo a tasso variabile

Mutuo ipotecario
Particolare tipo di mutuo a media e lunga durata garantito da ipoteca su immobili a favore della banca che lo concede.

Commenti

I commenti sono chiusi

0 Condivisioni
+1
Condividi
Tweet
Condividi
WhatsApp
Email